Passato

Scroll down to see more

“Il passato non vuole essere cambiato” S. King (da 22.11.63)
La Fotografia è il Passato, vivo e tangibile, del nostro presente. Per quanto ci sforziamo a proseguire il nostro cammino (“Il mondo è andato avanti” [cit.]) esso non ci abbandona. Siamo noi stessi che con atti più o meno consapevoli facciamo in modo, o desideriamo, che non ci abbandoni. L’atto in assoluto è lo scatto fotografico. Nel momento in cui esso viene compiuto il passato prende forma e si impregna di una sua esistenza che va oltre il risiedere nella nostra memoria. È lì, per sempre immutabile in una fotografia.
Il passato non vuole essere cambiato reclamando una sua identità e un suo ruolo assumendo forme più disparate. Una sagoma, una figura, un oggetto. Il tempo non lo muta, ma muta in noi l’atteggiamento e la predisposizione verso esso. Lo vivisezioniamo, lo dividiamo in diverse parti, focalizzandoci su alcune di esse dimenticandone altre. Lo abbracciamo e lo facciamo nostro. Ci eleviamo sopra di lui, o soccombiamo sotto di esso. Lo accogliamo o lo respingiamo.
Diventiamo semplici spettatori di una ricostruzione, a nostra memoria, di esso seduti al suo cospetto.
"And this is a song, song for someone. This is a song, a song for someone" - U2 Song for Someone

You may also like

2016
Intrecci
2017
(Un)Colorful
2016
Emotional Overview
2016
Fantasmi
2016
Intimate Void Room
Back to Top